sabato 2 marzo 2013

Fotografare le persone: "La Liberatoria Fotografica"

Le persone sono spesso il soggetto più utilizzato in fotografia, ma l'esposizione e/o la pubblicazione di questo tipo di immagini sono regolate da leggi specifiche. Ogni fotografo, professionista o non, dev'essere a conoscenza di due norme fondamentali della L. 633/41 (Legge d'Autore).

Art. 96 - Il ritratto di una persona non può essere esposto, riprodotto o messo in commercio, senza il consenso di questa, salve le disposizioni dell'Art. 97.

Art. 97 - Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell'immagine è giustificata dalla notorietà o dall'ufficio pubblico coperto, da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie d'interesse pubblico o svoltisi in pubblico. Il ritratto non può tuttavia essere esposto o messo in commercio, quando l'esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all'onore, alla reputazione o anche al decoro della persona ritrattata.

Ogni qualvolta vengono ritratte immagini di persone quindi, occorre richiedere la liberatoria, con dispensa nel caso di persone note o nell'ipotesi di persone non riconosciute riprese nel corso di pubbliche manifestazioni o in situazioni considerate di pubblico dominio. 

Quest'ultima eccezione, "fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico" presuppone che, per la riproduzione di un ritratto, la persona ripresa si trovi in un luogo pubblico ed in presenza di pubblico, non deve trattarsi di ritratto in "primo piano" decontestualizzato dall'avvenimento, bensì è necessario che si percepisca la sua presenza in un luogo pubblico ed in presenza di pubblico (ad esempio un tifoso allo stadio).

La "Liberatoria Fotografica", che è una dichiarazione scritta rilasciata dal soggetto fotografato, con la quale autorizza il fotografo a pubblicare la propria immagine, deve essere redatta in duplice copia, di cui una verrà trattenuta da colui che ha scattato la foto e l'altra verrà consegnata al soggetto fotografato, dovrà essere firmata da entrambe le parti, come una sorta di contratto.

Qui di seguito potete scaricare un esempio di liberatoria, personalizzabile don i propri dati, in maniera da non perdere troppo tempo in fase di compilazione.